A.P.S. Controvento, propietario del sito www.municipio13.it, per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito, utilizza cookie di "terza parte", ovvero cookie statistici di tipo analitico inviati da Google Inc. nell'ambito del servizio di analisi statistiche in forma aggregata denominato Google Analitycs. La prosecuzione della navigazione comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie.Procedendo con la navigazione, dunque, ci autorizzi a memorizzare e ad accedere a tali cookie sul tuo dispositivo. 
Se vuoi saperne di più, clicca qui, se non accetti ti preghiamo di chiudere questa finestra del tuo browser. 


periodico di informazione locale

Asilo Boccea 271

Asilo Boccea 271: la scuola che non c'è

Asilo ValcannutaUn’opera mai terminata, un'altra delle tante incompiute della nostra zona: stiamo parlando dell’Asilo Nido di Via Boccea 271, con accesso da Via di Val Cannuta 10,  proprio affianco al Centro Anziani del Municipio XIII.

Iniziata poco meno di due anni fa, la struttura si presenta come un lungo edificio comprendente all’incirca quattro vani, coperta con un tetto a spiovente ed interamente ancora allo stato grezzo, in puro mattone. Affossata nella vegetazione dell’area che ormai la sta fagocitando, l’opera è recintata in modo approssimativo e completamente abbandonata a se stessa ed al suo destino che ne fa – secondo le varie voci del quartiere – ora un asilo da affidarsi all’IC Via Soriso, ora un progetto da inglobare al centro anziani, ora una possibile biblioteca di quartiere.

Tante potrebbero in effetti essere le sue finalità, dato il suo collocamento strategico per la zona, ma purtroppo non si hanno notizie circa una ripresa dei lavori. Partiti infatti a gennaio del 2014 ad opera di Roma Capitale – Municipio XIII sotto la direzione del Geom. Manieri, nel febbraio del 2014 i “lavori di ristrutturazione ed adeguamento dell’immobile” vengono affidati con aggiudicazione definitiva all’impresa ESGRA escavazioni granulati Srl che ottiene – grazie ai contributi regionali del Dipartimento IX del Comune di Roma (Servizi Educativi e Scolastici) – il finanziamento di una somma di 252.000 euro per portare a termine la commessa, con comunicazione sul sito del Comune alla pagina http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW585947&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode

Lo stesso Comune documenta però la mancata elargizione della somma (http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/avcp.xls PCR colonna 19)  per cui possiamo dedurre sia intervenuta l’interruzione dei lavori.

Nel febbraio di quest’anno però, stando ai documenti reperibili sull’opendata della Regione Lazio, con la Deliberazione della Giunta Regionale n°430/2009 la Regione ha incominciato ad erogare per quest’opera la cifra di 50.400,00 euro a favore di Roma Capitale nell’ambito del Piano Straordinario di Intervento per lo sviluppo del Sistema Territoriale dei servizi socio-educativi per l’Infanzia  (con numero di provvedimento G04326 del 12 dicembre 2013).

C’è da sperare che al più presto i lavori riprendano a fronte dell’inizio della contribuzione regionale, per quanto al momento sono trascorsi tre mesi ed ancora non si può documentare alcun cambiamento della situazione. (Mag)